Home Chi Siamo Servizi Contatti news

Asseverazione di conformità dei rapporti…

04-11-2019 Hits:923 Lo sapevi che...? iuorio - avatar iuorio

Lo sapevi che il Consulente del Lavoro può asseverare la regolarità della tua azienda, la conformità dei rapporti di lavoro, promuovendo la diffusione della cultura della legalità? Come? Attraverso la procedura Asse.Co. che, grazie...

Read more

Angela Coviello: il senso di responsabil…

05-08-2019 Hits:1128 Fiscale iuorio - avatar iuorio

Co-fondatore dello Studio, Angela Coviello è da sempre presente nelle fasi più significative dell’attività professionale. Nel corso degli anni è riuscita a bilanciare i due elementi che hanno dato continuità...

Read more

Corrispettivi elettronici: cosa sono e c…

07-07-2019 Hits:538 Lo sapevi che...? iuorio - avatar iuorio

Cosa sono? Come stabilito dal Dlgs. 127 del 2015 modificato, da ultimo, dalla L. 145 del 2018, a far data dal 1 gennaio 2020 gli operatori che effettueranno operazioni di cui...

Read more

Inail: breve storia - Autoliquidazione del premio - Bando I.S.I.

Inail autoliquidazione

Tra le prime scadenze economiche dell’anno a carico di imprenditori/datori di lavoro è in arrivo il premio dovuto all’Inail per l’assicurazione contro gli infortuni e le malattie professionali del personale dipendente ed equiparato.

L’Inail – Istituto Nazionale per gli Infortuni sul Lavoro, nasce nel marzo 1933, con l'emanazione della Legge n. 860, dall'unificazione della Cassa nazionale infortuni e delle Casse private di assicurazione, rinominato Istituto Nazione per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro soltanto dopo la caduta del fascismo.

Nel 1965 i principi fondamentali dell'assicurazione infortuni vengono tutti raccolti in un Testo unico e negli anni, le successive modifiche ne estendono la portata. Di rilevante importanza è la norma che assegna all'Inail l'attività di informazione, consulenza e assistenza in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, in particolare nei confronti delle imprese artigiane e delle imprese piccole e medie (decreto legislativo 626/94, modificato e integrato con il decreto legislativo 242/96).

Nel 1999 viene introdotto l'obbligo assicurativo per le “casalinghe” (uomo o donna, tra i 18 e i 65 anni) e nel 2000 la missione istituzionale dell’Inail si evolve ulteriormente con l’estensione del diritto di tutela che comprende lintegrità psico-fisica della persona infortunata (il riferimento è al danno biologico permanente) e gli infortuni avvenuti durante il percorso casa-lavoro-casa. Inoltre, l’assicurazione viene estesa anche ai lavoratori parasubordinati, ai dirigenti e agli sportivi professionisti. Nel 2010 infine l’Inail assorbe le funzioni dell’Ispesl (Istituto superiore prevenzione e sicurezza sul lavoro) e dell’Ipsema (Istituto di previdenza per il settore marittimo).

Con il versamento del premio assicurativo, l’Inail si assume l'onere economico derivante dagli infortuni sul lavoro e dalle malattie professionali che possano colpire i dipendenti e tutte le altre figure equiparate, soggette all'obbligo assicurativo, sia per l'inabilità temporanea assoluta (cioè il periodo di astensione dal lavoro) sia l'eventuale invalidità permanente residuata. Anche se il datore di lavoro (tenuto per legge) non procede al versamento dei premi di assicurazione il dipendente ha accesso alla tutela derivante dall’assicurazione.

 

AUTOLIQUIDAZIONE DEL PREMIO

 

Il datore di lavoro/imprenditore soggetto all’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, paga ogni anno il premio mediante autoliquidazione del medesimo.
Il procedimento si attua con la determinazione del premio ed il relativo versamento a cura diretta del soggetto obbligato, con il supporto dell’Inail che fornisce le basi per effettuare il calcolo.

Anche quest’anno il premio dovrà essere versato entro il 16 Febbraio 2018 (con trasmissione telematica dei c.d. fogli salari contenenti il risultato del calcolo, entro il 28 Febbraio) in un'unica soluzione oppure in quattro rate trimestrali (16 Febbraio; 16 Maggio; 20 Agosto; 16 Novembre) ognuna pari al 25% del premio annuale, dandone comunicazione direttamente con i servizi telematici.

I coefficienti da utilizzare per il calcolo degli interessi da applicare alla seconda, terza e quarta rata del premio di autoliquidazione 2017/2018, tenuto conto delle date di scadenza delle predette rate di premio, sono i seguenti:


Con la circolare operativa del 22 gennaio 2018 inoltre, l’Istituto ha fornito tutte le istruzioni e le scadenze per il versamento del premio annuale. 

Tra le novità indicate nella summenzionata circolare, si evidenziano l’addizionale sui premi Inail per i settori di attività produttive esposte al rischio amianto, con la specifica che resta dovuto il premio 2017 mentre (comma 189 della Legge di Bilancio 2018) sarà prevista l’esenzione per il triennio 2018-2020 ed inoltre la sospensione dell’applicazione degli sgravi nel settore pesca costiera e nelle acque interne e lagunari.

La circolare, ancora, esplicita che a seguito del miglioramento delle tecnologie informatiche e la digitalizzazione delle comunicazioni delle basi di calcolo, rese disponibili ai datori di lavoro con modalità telematiche tramite pubblicazione nel Fascicolo aziende, è consentito ora di unificare a Febbraio l’autoliquidazione per tutti i soggetti assicuranti.

Infine, anche i soggetti assicurati che hanno iniziato l’attività al termine del 2017 potranno effettuare l’autoliquidazione del premio a Febbraio 2018 sulla scorta delle basi di calcolo estraibili da metà Gennaio.

Si specifica altresì che il saldo finale dell’autoliquidazione del premio, se a credito, potrà essere utilizzato per compensare eventuali altri debiti per premi e accessori Inail, purché non iscritti a ruolo esattoriale. La compensazione può riguardare anche quanto dovuto ad altre amministrazioni o i contributi dovuti alle associazioni di categoria titolari di apposita convenzione con l’Istituto.

 

BANDO I.S.I.

  • Con il Bando annuale progetto I.S.I  (Incentivi di Sostegno alle Imprese) giunto all’ottava edizione, l’Inail ha stanziato 249 milioni di euro per il 2018, al fine di incentivare:
    • le imprese alla realizzazione di progetti volti al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;
    • le microimprese e le piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli all’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti, ridurre il livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali, ciò al fine di soddisfare l’obiettivo del miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali dell'azienda agricola mediante una riduzione dei costi di produzione o il miglioramento e la riconversione della produzione assicurando, al contempo, un miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori.
      Tra le novità  2018, infatti, l’inserimento del settore agricoltura nel bando unico annuale.

La prima fase si concluderà alle ore 18 del 31 maggio 2018. Come per i bandi precedenti, la procedura di presentazione delle domande di accesso agli incentivi avverrà in modalità telematica.

A partire dal 19 aprile le aziende interessate avranno tempo fino alle ore 18 del 31 maggio 2018 per inserire e salvare la propria domanda attraverso la sezione “accedi ai servizi online” del sito Inail, dove sarà possibile anche effettuare simulazioni relative al progetto da presentare e verificare il raggiungimento della soglia di ammissibilità.

Per accedere alla sezione, l’impresa deve essere in possesso delle credenziali di accesso ai servizi online, che possono essere ottenute effettuando la registrazione sul portale dell’Istituto almeno due giorni lavorativi prima della chiusura della procedura informatica per la compilazione della domanda.

Dal 7 giugno 2018 le imprese i cui progetti avranno raggiunto o superato la soglia minima di ammissibilità potranno accedere all’interno della procedura informatica ed effettuare il download del proprio codice, che le identificherà in maniera univoca in occasione del “click day” dedicato all’inoltro online delle domande di ammissione al finanziamento attraverso lo sportello informatico.

I giorni e gli orari di apertura dello sportello informatico saranno comunicati sul sito Inail a partire dalla stessa data. Gli elenchi in ordine cronologico di tutte domande inoltrate, con evidenza di quelle in posizione utile per essere ammesse al finanziamento, saranno pubblicati entro 14 giorni dall’ultimazione della fase di invio del codice identificativo. Le imprese collocate in posizione utile per il finanziamento dovranno poi fare pervenire all’Inail, entro il termine di trenta giorni, tutti i documenti indicati nell'avviso pubblico per la specifica tipologia di progetto.

 

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s